Staygreen Venezia & Luca Moretto

Opera: 013/15 | Cork Color Rain© – Blu Sussurro
Produzione: Staygreen Venezia
Design Struttura: Roberto Pamio+Partners
Tecnica: PVC, Silicone su struttura in cartone
Dimensioni: cm 43x43x46 | Anno: 2015
013_cork_colorrain_bluesussurro-e1501095399216.jpg

Artwork: 013/15 | Cork Color Rain© – Blu Sussurro
Production: Staygreen Venezia
Design of Structure: Roberto Pamio+Partners
Technique: PVC, Silicone on cardboard structure
Size: 43x43x46 cm | Year: 2015


#LucaMoretto #LucaMorettoArtista #LucaM.™#MorettoSilicone #DilloColSilicone
 
#SayItWithSilicone #StaygreenVenezia #RobertoPamio #CorkColorRain #SiliconeArt #InstaSiliconeArt

Colored Lines – Alluminio

Opera: 030/15 | Colored Lines – Alluminio
Tecnica: Silicone su compensato
Dimensioni: cm 84x34x5 | Anno: 2015
COLLEZIONEPRIVATA030-15ColoredLines_INSTAG

 Artwork: 030/15 | Colored Lines – Alluminio
Technique: Silicone on playwood board
Size: 84x34x5 cm | Year: 2015
PRIVATE COLLECTION

​Città di Jesolo, 4 Luglio 2017, “Lungomare delle stelle” | Bebe Vio

È stato per me un orgoglio rappresentare ieri la mia città sul palco della spiaggia di Nemo!

 “Mi sento fortunato di aver potuto consegnare quest’opera a Bebe Vio, la stella più luminosa di tutte le edizioni”!

DMG43147-a.jpg

Bugatti B35 Color Drops © | Black Edition 

Instagram: Luca Moretto Art – Official

Opera: 007/15 | Bugatti B35 Color Drops © – Black Edition
Modello: Replica giocattolo Bugatti B35 del 1930
Tecnica: PVC, Silicone su modellino in metallo
Dimensioni: cm 45x54x113
Anno: 2015

#LucaMoretto #LucaMorettoArtista #LucaM.™ #MorettoSilicone #Bugatti  #BugattiB35 #ColorDrops© #BugattiCars #BugattiArt #DesignCar #Auto #Car #ChildCar  #ToyCar #SiliconeColors #SiliconeColorato #SiliconeArt #Fuorisalone #MilanoDesignWeek #DilloColSilicone #SayItWithSilicone #PaintingOilSiliconeArt #InstaArt #InstaSiliconeArt #InstaDesign #Beautiful #Creative #Sculpture #picoftheday

Le Bugatti B35 di Luca Moretto in mostra a “Milano Autoclassica”

Venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 novembre apre i battenti la fiera di auto d’epoca “Milano Autoclassica”. L’evento avrà luogo nel consueto polo fieristico di Milano/Rho. 

Luca Moretto, ospite di “RM Autosport” prestigioso salone di auto sportive e di lusso del Principato di Monaco, espone le sue “piccole” Bugatti B35 nelle versioni Color Drops & Murrina Pop

I due modellini in metallo trasformati in Opere d’arte a tiratura ultra limitata di 1/1, sono realizzati con la “Silicone Art”, uno stile artistico che ormai da un decennio contraddistingue l’operato dell’artista veneto il quale dal 2006 ad oggi ha fatto del silicone il proprio “Leitmotif Artistico”. 

Questo progetto ‘ spiega Moretto in riferimento alle sue Bugatti‘ nasceva a novembre 2014 dalla collaborazione con Saratoga, la più famosa azienda italiana del silicone arrivata al grande pubblico per la pubblicità che dai primi anni 80 ad oggi è presente nelle principali emittenti radiotelevisive italiane. Questo ‘matrimonio’ tra me l’azienda leader in Italia e in Europa nella produzione e distribuzione di silicone fu ed è tutt’ora uno dei motivi di orgoglio per me. La prima Bugatti B35 Color Drops in versione “White Edition” nacque nel 2014 dando il via alla collaborazione tra me e l’azienda Milanese. Nel 2015 fui supportato da Saratoga in qualità di sponsor principale per una importante personale presso la Casa Museo Spazio Tadini nel quartiere Ventura Lambrate di Milano. L’evento durò un mese, inaugurato per il Fuorisalone e concluso alla fine della prima settimana dell’Expo. 

Le Bugatti di Moretto sono visibili al padiglione 18, corsie E07 | D08

wp-image-1273521944jpg.jpg

wp-image-971247128jpg.jpg

Inaugurazione mostra “La Vespa e il Cinema” – Lenfilm Studios | San Pietroburgo.

Inaugurazione mostra:  “LA VESPA E IL CINEMA”  – 9 / 20 novembre 2016
Evento promosso dall’Istituto Italiano di Cultura a San Pietroburgo e il Centro Studi Cinematografici Lenfilm, in collaborazione con la Fondazione Piaggio e il Centro Multimediale del Cinema.

Inauguration: “VESPA AND CINEMA” – November 9 / 20, 2016
Event sponsored by the Italian Institute of Culture in St. Petersburg with Lenfilm, in collaboration with Piaggio Foundation and “Centro Multimediale del Cinema”

Ph courtesy: Valera Ivanov

15032297_668464689986950_5073571891006126502_n
Vespa Nespolo | Vespa Venice | Vespa Alcantara

 

14938242_668464669986952_4228955324072872359_n
Vespa Venice©

 

14962810_668464643320288_6627591892483016818_n
54° Biennale di Venezia – Padiglione Italia | Torino

 

14991959_668464726653613_9095790417222152505_n
LUCA M.™ | Vespa Venice©

 

14956534_668455643321188_148304109355503275_n
Inaugurazione mostra: LA VESPA E IL CINEMA | Lenfilm Studios

 

14900588_1237031119690951_3847789407569816447_n
LA VESPA E IL CINEMA | Consolato Generale d’Italia San Pietroburgo

Vespa Venice© su ICON by Panorama.it “70 anni di Vespa in 5 modelli speciali”

Una selezione delle versioni uniche più belle del celebre scooter italiano, conservate al Museo Piaggio

VespaVenice-I
Vespa Venice© | Industrial by Luca Moretto

di Andrea Bressa

1946 – 2016, sono passati 70 anni da quando Piaggio, su progetto dell’ingegnere Corradino D’Ascanio, brevettava la Vespa, un mezzo a due ruote innovativo per tecnica e design, destinato a fare da apripista alla categoria scooter e, soprattutto, a diventare un’icona dello stile italiano amata in tutto il mondo.

Non solo un veicolo dunque, ma un oggetto di design unico nel suo genere, talmente apprezzato che è attualmente ospitato come pezzo permanente alla Triennale di Milano (Vespa 125 del 1951) e al MoMA di New York (Vespa GS 150 del 1955).

Negli anni si sono susseguite numerose versioni, tra cui le PX o le Special, solo per citare le più amate, che con il tempo sono diventate, in alcuni casi, rarità da collezionisti. Ma per ammirare vere e proprie opere esclusive è il caso di dare un’occhiata al Museo Piaggio di Pontedera, dove sono conservati numerosi modelli di Vespa unici, molto speciali, tra i quali abbiamo selezionato i più belli.

Vespa Dalì (1962) – Molto curiosa la storia che sta dietro a questa 150 S. Nel 1962 due studenti universitari spagnoli decidono di affrontare un giro del mondo in Vespa il 79 giorni. Il loro mezzo venne preparato dalla Motovespa, l’azienda iberica che produceva su licenza Piaggio, e fu battezzato dai ragazzi “Dulcinea”, in omaggio all’innamorata del Don Chisciotte di Cervantes. Ma il vero tocco di unicità lo diede Salvador Dalì: il grande artista volle decorare a modo suo la carrozzeria, mettendoci la sua firma e apponendo il nome della sua compagna Gala. C’è chi la considera la Vespa più preziosa in circolazione.

Vespa Alpha (1967) – Decisamente sopra le righe questo modello realizzato nel 1967 appositamente per il film Dick Smart, Agente 2007. Sulla base di una Vespa 180 Sueper Sport e modificata da Piaggio in collaborazione con la britannica Alpha Willis, la Vespa Alpha era in grado, nella finzione del lungometraggio, di volare come un elicottero, procedere sull’acqua e immergersi come un piccolo sottomarino.

Vespa ET4 150 Ferrari (2000) – L’incontro tra due icone del made in Italy non può che avere come risultato un prodotto dalla sobria eleganza. Questa ET4, contraddistinta da una colorazione in rosso e sella in pelle, celebra la vittoria del Cavallino nel Campionato Mondiale di F1 del 2000. Vennero prodotti pochi modelli personalizzati, battezzati con i nomi di Todt, Schumacher, Barrichello e Montezemolo.

Vespa Venice (2010) – Opera dell’artista veneto Luca Moretto (Jesolo, classe 1976), è in sostanza una Vespa 50 del 1967 riletta con efficacia in chiave Pop, attraverso un ampio uso di  vivaci colori a rilievo. Questo modello, prima di approdare al Museo Piaggio, è riuscito a guadagnarsi un posto anche alla 54esima Biennale di Venezia nel 2011.

Vespa PX 150° Anniversario Unità d’Italia (2011) – Per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia, Piaggio ha sfornato nel 2011 questa versione speciale di uno dei modelli che hanno avuto più successo nella storia della Vespa, la PX del 1977. Livrea bianca, scocca in acciaio, cambio a quattro marce e un design intramontabile.

L’Opera di Luca Moretto celebra l’anniversario del famoso birrificio artigianale “32 Via dei Birrai”

32-Via-Dei-Birrai-10th-Anniversary-by-Luca-Moretto

In occasione del compimento di 10 anni di attività, 32 Via dei Birrai ha incaricato Luca Moretto di realizzare un’opera celebrativa che reinterpretasse il logo del famoso birrificio artigianale. L’idea di questo progetto è nata dal desiderio di far incontrare l’arte della produzione di una birra speciale con l’estro creativo di Moretto.

L’esposizione dell’opera 32ViaDeiBirrai 10th Anniversary è avvenuta il 25 giugno durante i festeggiamenti presso Palazzo Flangini di Venezia. Nel corso dell’evento,
32 Via dei Birrai ha presentato Nebra by Angelo Orazio Pregoni, la prima birra nella storia nata dalla collaborazione tra un birrificio e un profumiere. Si tratta di una straordinaria ambrata con intensi aromi burrosi che evolvono in fragranze floreali e biscottate.

Ci racconta Moretto: “Mi sono sentito particolarmente coinvolto da questo anniversario, in quanto la mia avventura come artista professionista nacque proprio nel 2006. Come spesso mi accade, la visione del progetto è arrivata subito. Ho interpretato il logo della birra 32 inserendo gli 8 colori che riconducono agli 8 gusti proposti dal microbirrificio. Come sfondo alle tinte vivaci del 32, ho usato dei colori neutri e alcune “murrine siliconiche” dai toni caldi che ricordano la schiuma della birra. “

Le murrine di ispirazione veneziana, registrate da Moretto come format “Murrina Pop ©”, sono un tema ricorrente che caratterizza sia le opere su tela che i supporti scultorei , come ad esempio “Marilyn Murrina Pop – Blu Sorrento”, la gigantesca lampada in cartone prodotta da Staygreen Venezia.

L’opera di Moretto è impreziosita da una cornice in quercia rossa, fornita dalla Xiloteca di Udine e dall’intervento beneaugurale dell’amico designer Davide Del Gallo che ha scolpito gli hashtags #32ViaDeiBirrai e #DilloColSilicone. #DilloColSilicone è il nome del nuovo blog di Luca Moretto, dove l’artista parlerà della sua passione per il silicone, il cui utilizzo innovativo è da sempre espressione della sua arte.

 

Luca Moretto con Loreno Michielin, uno dei soci fondatori di 32 Via dei Birrai
A sinistra una immagine dell’evento, a destra Luca Moretto con Loreno Michielin, uno dei soci fondatori di 32 Via dei Birrai

 

Staygreen-Luca-Moretto
Opera di Luca Moretto Marilyn Murrina Pop© – Blu Sorrento, produzione di Staygreen Venezia

 

La Vespa Venice© di Moretto al Piaggio Museum

VespaVenice-I

La Vespa “Venice”, opera dell’artista Luca Moretto (Jesolo, 1976), è una Vespa 50 del 1967 rivisitata con estro e fantasia in chiave Pop attraverso una personale ricerca e studio dei materiali. Realizzata nel settembre del 2010, è stata esposta alla 54esima Biennale di Venezia ed è ospitata al Museo Piaggio dal 18 settembre 2012.

“La tappa del Museo Piaggio – ha detto l’artista – è un altro grande sogno che si realizza; in fondo la mia passione per i motori e per il colore, che è l’essenza della mia vita, mi ha portato a lavorare su un pezzo di storia italiana come la Vespa, ed è giusto che dopo tanti anni e con un tocco di rinnovata originalità la mia Vespa Venice faccia il suo “ritorno a casa”.